Natale 2021: idee regalo per chi ama il vino

Natale 2021: idee regalo per chi ama il vino

Che cosa regalare a Natale 2021? Un capo di abbigliamento è un pensiero molto personale e poi c’è il rischio di sbagliare la taglia. Un oggetto per la casa potrebbe risultare inutile oppure è già stato acquistato dal proprietario. C’è però un tipo di regalo che non passa mai di moda ed è sempre apprezzato: una bottiglia di vino. È un gesto che rappresenta convivialità, che racconta un territorio, che magari ricorda un’esperienza, una vacanza o un piatto gustato insieme. Non è una semplice bottiglia, ma un sorso di emozioni e di storie.

E poi ci sono sempre più persone, sia uomini che donne, che sono appassionati di vino. Adorano abbinarlo ai piatti che preparano o berne un bicchiere a fine giornata per rilassarsi dopo tante ore passate alla scrivania. Vediamo allora che cosa regalare a Natale per chi ama il vino.

Rebola, un vino da scoprire

È il vino del momento nel Riminese, una proposta non banale, perfetta interprete di un territorio e ancora poco conosciuta al di fuori della Romagna. La rebola è l’idea regalo perfetta per chi vuole stupire con un’etichetta originale, che possa raccontare una storia antica e moderna allo stesso tempo. Del resto, un regalo è riuscito anche quando lascia sorpreso il destinatario e sia in grado di far scoprire qualcosa di nuovo e inatteso.

E poi è versatile, si abbina bene con tanti piatti diversi, dalla tradizione marinara alla cucina internazionale come il sushi. Provate la raffinata Rebola Agulina di Tenuta Sant’Aquilina, prodotta da uno dei vigneti di Grechetto Gentile tra i più antichi della provincia di Rimini.

Rebola di Rimini

Sangiovese, un regalo elegante

Un grande classico intramontabile per chi preferisce i vini rossi ai bianchi. Con un Sangiovese non si ottiene l’effetto “wow”, ma si propone qualcosa di più personale, un avvolgente e confortante piacere. Eppure si può comunque stupire facendo conoscere la qualità raggiunta dai Sangiovesi romagnoli e riminesi degli ultimi anni.

Per un regalo di Natale importante puntate sul Sangiovese Superiore ricercato, un vino complesso ed elegante, adatto per le grandi occasioni e i grandi piatti. A esempio, il Borgazzano Colli di Rimini Dop Sangiovese Superiore di Tenuta Sant’Aquilina. In questo caso, l’uva viene raccolta e selezionata a mano, macerata a freddo e iniziata a fermentare in tino di rovere francese. Il vino viene poi affinato 12 mesi in botti grandi di rovere francese e infine 6 mesi in bottiglia.

Per ringraziare di un invito a cena o di un aperitivo natalizio potete invece puntare su un Sangiovese Superiore versatile e di compagnia come Imprimis Romagna Doc Sangiovese Superiore dell’azienda agricola Tasini & Taddei oppure il Dièvli Colli di Rimini Dop Sangiovese Superiore di Tenuta Sant’Aquilina o ancora il vino rosso biologico Eutyches di Terre di Fiume.

Vino rosso per Natale

Bollicine, per il brindisi di Natale

È la tipologia di vino che va per la maggiore durante le feste natalizie, spesso abbinata ai dolci natalizi, come il panettone o il pandoro, e protagonista dei tanti brindisi che caratterizzano le nostre giornate da Natale (ma anche prima) a Capodanno.

Quando si pensa alle bollicine si pensa alla Lombardia e al Veneto, ma anche la Romagna ha avviato in questi anni una produzione interessante che merita di essere scoperta. A Natale allora regalate una proposta diversa dal solito, che, anche chi ama il vino, non ha mai provato e sarà curioso di scoprire. Per esempio, il vino Almanini FF100 di Tenuta Sant’Aquilina, dedicato al regista Federico Fellini per il centenario della sua nascita, e ottenuto con metodo ancestrale. Che cosa significa? Dopo la presa di spuma in bottiglia, non viene effettuata nessuna sboccatura, lasciando il vino a contatto con le fecce fini. Lo stesso metodo è alla base della sua versione tanto amata dalle donne, il vino rosato Almanini FF100 di Tenuta Sant’Aquilina. Due proposte perfette per un aperitivo di festa o per accompagnare i dolci del Natale insieme ai propri cari.

 

 

 

Foto di copertina by Jos Speetjens on Unsplash